mercoledì 2 novembre 2011

RED VELVET


Questa torta di orgini americane ormai è sbarcata anche in Italia riscuotendo sempre più successo. Spesso ci troviamo a snobbare un pò gli impasti americani, magari senza conoscerli nemmeno, ma alcune ricette andrebbero non solo diffuse, assaggiate e gustate.
Come ben sapete io non sono una persona che ama mangiar dolci, ma adoro farli e farli assaggiare, la red velvet con farcitura di crema al burro l'avevo fatta l'estate scorsa a casa dei miei, ovviamente senza specificare che si trattava di torta americana o di crema al burro e tutti si sono complimentati per la squisitezza, tranne quando ho detto: è crema al burro e tutti: CHE SCHIFO! Si tratta di una sorta di preconcetto che comunque si sta dissolvendo piano piano.

Ho pensato di rifarla per fare una sorpresa alle ragazze del corso che ho tenuto domencia 23 ottobre a Verona, organizzato da Silovoglioevents, ed è stato un successone, tanto che questo post nasce proprio per  loro perchè numerose mi hanno chiesto la ricetta e altre amiche su FACEBOOK dopo aver visto  questa foto mi hanno chiesto la ricetta.

La cosa meravigliosa di questa torta è che non solo non è snecessario tenerla in frigo fino all'ultimo, ma proprio non si deve, altrimenti la crema al burro risulterebbe durissima e immangiabile.



PER LA TORTA

250 gr farina 00
1/2 cucchiaino di sale
15 gr cacao amaro
115 gr burro non salato a temperatura ambiente
300 gr di zucchero
2 uova
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
240 ml di latticello (il latticello si può ottenere mettendo alcune gocce di limone nel latte e lasciandolo per circa mezz'ora)
1 cucchiaio di colorante rosso
1 cucchiaino di aceto bianco
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

Lavorare il burro con il robot con il gancio dell'impastatrice, (ma anche la lama è lo stesso) fino ad ammorbidirlo, aggiungere lo zucchero e sbattere ancora per 3 minuti, aggiungere le uova, una alla volta.
Versare il colorante rosso nel latticello e mettere nel robot a bassa velocità alternando latticello e il composto che avrete precedentemente preparato con farina, sale e cacao.
A questo punto unire il bicarbonato all'aceto fino a farlo "frizzare" e aggiungerlo subito all’impasto, mescolando con una spatola.
Ora, sempre con la spatola versare il composto in due tortiere imburrate e infarinate del diametro di 25 cm.
Infornare a 175° per circa mezz'ora, controllate sempre con la prova stecchino.
Lasciar raffreddare e poi farcire.

PER LA FARCITURA

CREMA AL BURRO CON PHILADELPHIA

250 g di burro a temperatura ambiente (è fondamentale che il burro sia di ottima qualità, si posso trovare quelli di malga per chi è fortunato oppure un burro tedesco o un burro che contenga molta panna, basta fare delle prove, ma è come dico sempre, la qualità delle materie prime è la base fondamentale per la riuscita di una ricetta)

400 g di zucchero a velo

3 cucchiai di latte

160 g di Philadelphia

Mettere nel robot con la lama il burro e lavorarlo fino a farlo diventare una crema, aggiungere il latte , poi lo zucchero, quando il composto è cremoso aggiungere il philadephia.




15 commenti:

  1. A breve sarà il compleanno di mia figlia e non ci crederai la notte scorsa pensavo proprio a questa torta la red velvet da fare , bellissima-.

    RispondiElimina
  2. io l'ho preparata per halloween e devo dire che e' ottima...non credevo!

    RispondiElimina
  3. Girano tante ricette di red velvet, ma dopo la moretta voglio fidarmi assolutamente anche di questa! Grazie per la condivisione! :)

    RispondiElimina
  4. questa è una di quelle torte che vorrei fare..

    RispondiElimina
  5. l'ho fatta qualche settimana fa x la prima volta... è magnifica!!!

    RispondiElimina
  6. Che bella! Solo che, esattamente com'è successo a te, anche a casa mia quando di sente la parola "crema al burro" c'è un fuggi fuggi generale :( Magari provo a fare la base e farcisco con il frosting all'italiana :) ti ringrazio comunque per questa succulenta ricettina!

    RispondiElimina
  7. questa torta è una vera goduria

    RispondiElimina
  8. Mamma che delizia! E poi è anche meravigliosa da vedere! Sei sempre una garanzia ;-)

    RispondiElimina
  9. eccolaaaa! finalmente ora posso gustare di nuovo questa meravigli di dolce, grazie tamara :-)

    RispondiElimina
  10. L'ho fatta una volta ed è fantastica...il problema è il colore, volevo chiederti.....usi colorante liquido?

    RispondiElimina
  11. Elena il colroante uso quello in gel...
    Grazie a tutti

    RispondiElimina
  12. Buona, questa la rifaccio appena posso!

    RispondiElimina
  13. fantastica!!! E' proprio la ricetta che cercavo per Natale, avrei due cosucce da chiederti va bagnata? Posso farcirla con ganache al cioccolato bianco e non metterla in frigo? grazie mille ancora complimenti!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Anto, puoi farcirla come vuoi, ma poi non è più una red velvet e non è un impasto che ha bisogno di essre bagnato.

    RispondiElimina
  15. La farò!!!! quanto si conserva fuori dal frigo?

    RispondiElimina