giovedì 29 luglio 2010

....ancora matrimonio.......



Questa volta scrivo questo post per pubblicare le foto scattate da una professionista, Lelia Scarfiotti.

La prima qui sopra è il mio littlenight mentre gioca con il riso colorato che hanno lanciato agli sposi.

Mi è sembrato un grande onore poter pubblicare le foto dei miei biscotti scattate da lei, i miei biscotti onorati per essere fotografati da lei, invece quando le chiedo il permesso di pubblicare le sue foto, lei cosa mi risponde? "Ma certo, è un onore per me!" , a dimostrazione che non solo è una brava fotografa, ma anche una bella persona. Quindi se avete tempo date un'occhiata al suo blog e se state organizzando il vostro matrimonio, non perdete l'occasione di averla nel vostro giorno più importante. I suoi scatti sono bellissimi, lei solo sa come ha fatto a cogliere tutte le emozioni che abbiamo vissuto, solo lei sa come è riuscita a fermare nelle immagini tutta l'atmosfera felice, gioiosa e vivace che si viveva. Guardando le foto che ha pubblicato ho rivissuto tutte le emozioni e le sensazioni di quel giorno e la mia amica Fastidiosa (LIDIA) e suo marito sono stati ritratti radiosi, in tutta la loro gioia e felicità.

E questa è la torta nuziale con il topper che ho realizzato io per loro


Questa invece la sposa che distribuisce ai bimbi le bomboniere che ho realizzato io.

mercoledì 28 luglio 2010

WEDDING COOKIES......biscotti per un matrimonio "fastidioso"

Image and video hosting by TinyPic

Allo stesso matrimonio (quello della mia amcia fastidiosa ) ho avuto l'onore di preparare le bomboniere per i bambini , tanto che mio figlio oggi mi ha chiesto:
mamma, ma perchè Lidia ci ha ridato un biscotto di quello che le abbiamo dato?
Lei ha studiato tutto nei minimi particolari, le sue bomboniere sono state realizzate a mano da sua mamma e sua nonna (spendidi profumatori per biancheria , che io per ora ho messo nel mobile in soggiorno in bella vista), ricamati, con dentro lavanda profumatissima.
E avendo pensato proprio a tutto non poteva mancare da parte loro un pensiero anche per i bambini: un biscottino rosa a forma di scarpina per le femminucce e un biscottino azzurro a forma di torta per i maschietti. Gli sposini li ho fatti io in più, per gli sposi!


Image and video hosting by TinyPic





Image and video hosting by TinyPic



Image and video hosting by TinyPic

domenica 25 luglio 2010

FASTIDIOSA SI SPOSA

Image and video hosting by TinyPic

Sono stanca, di ritorno da una bellissima festa, la festa di matrimonio della mia amica Fastidiosa, mi sono commossa appena l'ho vista con l'abito da sposa, mi sono commossa quando suo padre ha letto dedidcandola a lei, una poesia e quando ne ha dedicata una a suo marito, ogni volta che appariva durante la festa mi sono commossa, non riuscivo a fermarmi, tutto era così emozionante.
Pensavo a quando la prima volta ci siamo viste al corso di spagnolo, a quando abbiamo capito di abitare una di fronte all'altra perchè parcheggiavamo nello stesso parcheggio, a quando ci siamo conosciute meglio, alla prima uscita con mio marito e il suo ragazzo, proprio 4 anni fa.
Pensavo a quante parole ci siamo dette e confidate, a quando è venuta a casa mia una sera con l'intenzione di farmi aprire un blog, questo blog che da due anni e mezzo esiste grazie a lei.
Troppi pensieri.......così diverse lei ed io eppure così così uguali e così unite e poi...se devo dirvela tutta....è stata la prima veronese a non farmi sentire "diversa" e questo non è poco.
Questo è il loro topper, il topper della loro torta nuziale, il mio regalo per il suo compleanno, perchè oggi non solo è stato il giorno del suo matrimonio, ma anche il giorno del suo compleanno.

MARCELLO, LIDIA, GRAZIE PER LA VOSTRA AMICIZIA E GRAZIE PER LA BELLA FESTA.

CROSTATA CON LA FROLLA DI PASCALE

Image and video hosting by TinyPic

Stavo sbirciando QUI invogliata dal caffè freddo cremoso e ho visto questa frolla, l'ho guardata, ma nemmeno considerata più di tanto, poi stamattina torno a lasciare il mio commento dopo aver provato il caffè e guardando la crostata di Paoletta mi viene in mente la marmellata di albicocche che Aldarita mi portò ancora calda quando venne a casa mia per riportarmi il vassoio della torta sette nani.
E visto che per qualche giorno mi trovo di nuovo nella MIA casa con la MIA cucina a completa disposizione, decido di mettermi subito all'opera, come avrei potuto tirarmi indietro visto che la rcetta arriva dalle MArche, proprio dalle colline dietro alle mie?
Mi trovo però con un unico problema: rimanendo qui per pochi giorni non faccio grande spese e sono senza burro.
Poco male, penso a mia nonna che la crostata l'ha sempre fatta con lo strutto e visto che lo avevo già tirato fuori dal frigo per impastare la piadina, decido di usarlo al posto del burro, decisione azzeccatissima, la frolla è deliziosa, friabile al punto giusto e ... proprio bella frolla.
La ricetta è questa, la mia unica modifica è stato lo strutto al posto del burro.


200 gr di farina 00
30 gr di farina integrale
30 gr di fecola
1/2 bustina di lievito chimico
100 gr di zucchero
150 gr di burro
1 uovo
1/2 cucchiaino raso di sale
Procedimento:
Vanno setacciate le farine e il lievito, va messo tutto insieme nel mixer tranne il sale che va messo giusto all'ultimo giro.
Per il resto tutto come una normale frolla, va in frigo, va lasciata riposare 30' (anche se mi pare che Pascale abbia detto che non la lascia neppure riposare) e va stesa in uno stampo da 24/26 cm. Io non l'ho fatta riposare!
La cottura, al solito, 180° fino a che è dorata.

martedì 20 luglio 2010

18 luglio 2010...RIEVOCAZIONE STORICA DELLA TREBBIATURA

Nelle mie colline, quelle che si affacciano sul mare, l'agricoltura è l'attività che tutti noi che siamo nati e cresciuti qui abbiamo visto e vissuto anche se indirettamente e ci sta dentro, nel cuore.
E anche ora i bambini che crescono su queste colline hanno almeno uno zio o un nonno agricoltore, si vede da come si muovono con disinvoltura nella terra appena arata, mentre mio figlio fa difficoltà e non sa dove mettere i piedi.
Mio padre da qualche giorno preparava i suoi due piccoli trattori degli anni '50 per portare a questa rievocazione e littlenight non faceva altro che chiedere dove li avrebbe portati, così arrivati i fatidici giorni della rievocazione, portarlo a vedere la trebbiatura come era nel secolo scorso, mi sembrava doveroso.

Image and video hosting by TinyPic

Per lui tutto era ...STUPORE E MERAVIGLIA.... dalle ragazze vestite come le donne di una volta che trasportavano i "covi" di grano, ai signori che caricavano il grano sui nastri, con il forcone, come nonno.
Image and video hosting by TinyPic

Questo scorcio di mare io non so quanti dei presenti lo abbiano notato con il mio stesso entusiasmo, in fondo qui siamo abituati a vedere il mare, è il nostro punto di riferimento, ma quando vivi per un po' dove il mare non c'è e l'orizzonte non si vede, sembra uno spettacolo unico.

Image and video hosting by TinyPic

Vedere le mucche con il giogo come quelle della foto di mio nonno da ragazzino....non ci sono parole.

Image and video hosting by TinyPic

E il "paiaro", quelle parole che non sai nemmeno se esistono in italiano, le sai in dialetto e solo così te le vuoi ricordare, io ho un vago ricordo di un piccolo "paiaro" vicino alla casa di mio nonno, questo strano monte di paglia con un bastone in mezzo, credevo di averlo completamente rimosso dalla memoria e, mentre lo stavo ammirando cercando di far affiorare ricordi ormai sepoliti, mi si avvicina un signore sui 70 anni e mi racconta di quando lui da ragazzino lo faceva.

Image and video hosting by TinyPic

Complimenti a chi ha organizzato tutto così semplicemente e così autenticamente.

domenica 18 luglio 2010

...il MIO mare luglio 2010...

Vi ho presentato le mie campagne, presto metterò altre foto, stasera con mio padre e il mio bimbo ho assistito, a due passi da "casa", ad una rievocazione delle mietitura.

Adesso vi lascio qualche foto del mio mare, quello che io amo così tanto, quello che mi accoglie sempre, soprattutto in inverno, con le sue onde che mi sussurrano parole di saggezza.


Image and video hosting by TinyPic

Io non credo che la sabbia della spiaggia di Velluto non abbia bisogno di parole, va ammirata, toccata, sentita.....una delle sensazioni più belle che io riesco ad immaginare è quella che provo quando affondo i piedi in questa sabbia calda, bollente a mezzogiorno per cercare il fresco sotto nella sabbia umida.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Ho scattato questa foto nell' orario in cui la spiaggia è più affollata, non amo le spiagge affollate, infatti non amo andare al mare in agosto, ma questi due signori mi hanno fatto tanta tenerezza, vorrei anch'io invecchiare e avere la voglia di passeggiare con il mio uomo e lui con me.

Image and video hosting by TinyPic

Per ora rimaniamo fermi sotto l'ombrellone a giocare con piste, ruspe, macchine e castelli...

Image and video hosting by TinyPic

A presto e buone vacanze a chi passerà di qui prima di partire per le vacanze.

sabato 17 luglio 2010

Vi presento....CARAMELLANDIA !!

Oggi vi presento un nuovo sito e-commerce.

Image and video hosting by TinyPic


Si chiama Caramellandia e il nome già la dice lunga. Vende articoli per pasticceria, quegli attrezzi che finora abbiamo fatto una certa fatica a trovare in Italia ora sembra che stiano arrivando anche qui e tra i siti nuovi e vecchi che vendono questi articoli, Caramellandia è davvero fornito e i prezzi che offre sono buoni.

Vi consiglio non solo di visitarlo, ma anche di considerare l'acquisto di alcuni articoli approfittando dello sconto del 10 % che Caramellandia offre ai miei lettori, infatti tutte le amiche che iscrivendosi al sito riferiranno nelle note di essere lettrici di blunotte, avranno diritto ad uno sconto del 10% su tutti i loro ordini.

Inoltre potrete vedere pubblicate sul sito le vostre creazioni nella sezione apposita con il link al vostro blog se ne avete uno e potrete pubblicare le vostre ricette.

Se avete qualche dubbio sul tipo di utilizzo dei vari prodotti c'è una sezione in cui potete leggere i consigli e i suggerimenti oppure chiederne di nuovi.

Insomma piu' che un sito e-commerce, una vera e propria community, quindi che cosa aspettate? correte subito a visitare il sito e se qualcosa stuzzica la vostra fantasia acquistate facendo il mio nome per usufruire dello sconto del 10 %.

domenica 11 luglio 2010

......LE CAMPAGNE SULLE COLLINE MARCHIGIANE........

Queste sono le mie campagne, dove sono nata e cresciuta, a due passi dal mare.
Sono sicura che oggi chi mi ha vista alle 14, con il caldo che c'era, girare per i campi intorno a casa dei miei a fare foto, ha pensato che fossi impazzita, fotografare posti così scontati.


Si danno per scontati i luoghi, come le persone, gli affetti, finchè li abbiamo con noi, poi quando ci mancano ci rendiamo conto che non sono poi così scontati.
Io ora vivo nella pianura padana e ricordo le prime volte che tornavo qui, l'effetto che mi faceva vedere queste colline, come se le vedessi per la prima volta, ed è per questo che mi trovo a fare foto alle cose più scontate. Mio padre stesso ritiene assurdo fotografare un campo di foraggio, con tutta la fatica che comporta e comporterà quel campo, ma io che conosco bene quella fatica voglio portarmene un pò nel cuore e non solo. Voglio condividere, con voi che leggete e seguite con affetto il mio blog, le emozioni, i colori e le sensazioni di queste campagne, perchè per molti di voi niente è scontato e perchè so che molti di voi sanno emozionarsi di fronte alla natura e a quello che trasmette, qualcuno la chiamerebbe Madre Terra, ma è sempre lei, quella che tanto ci da se tanto le diamo. Oggi camminando sentivo un'energia forte che mi trasmetteva la terra come se volesse sollevarmi e trasportarmi, senza che io faticassi a camminare, voleva abbracciarmi e io l'ho accolta e come si fa con un'amica mi sono fatta accompagnare lungo la mia strada.

Gurdare questi paesaggi dall'obiettivo della macchina fotografica, sebbene le foto non siano nulla di speciale, mi ha fatto passare per la testa tanti pensieri, ricordi, sentimenti, le estati passate ad aiutare nei campi per meritarsi un gelato, chissà che premio ci sembrava di ricevere? le corse fatte per scappare da una litigata o dalla solitudine, cercando rifugio sotto un albero, come se quell'albero mi consolasse in qualche modo, mi facesse compagnia e mi comunicasse qualcosa. Ora che sono adulta mi rendo conto che non ero io pazza a comunicare con gli alberi, ma gli alberi gentili a voler parlare con me, perchè...lo fanno ancora, gli stessi alberi hanno ancora qualcosa da dirmi e io ascolto, in silenzio e mi lascio trasportare dai pensieri, i sogni, i ricordi.

Chissà se un giorno tornerò ad abitare vicino a queste colline baciate dal sole e dal mare?


Spero di non avervi annoiati e di avervi fatto un regalo condividendo l'aria delle mie colline con voi.

domenica 4 luglio 2010

CHEESECAKE SENZA COTTURA AL RIBES NERO

Image and video hosting by TinyPic

La mia amica Melissa mi chiede l'indirizzo per mandarmi una cartolina dalle vacanze, invece dopo pochi giorni mi arriva un pacco con dentro tanta bontà, il miele fatto da lei e la marmellata di ribes nero, fatta da lei, che abita in montagna, in un paesino bellissimo tra Italia e Austria.
Dovevo valorizzare al meglio questa delizia , ma di accendere il forno con questo caldo non se ne parla, anche perchè rischierei il divorzio.
Dunque ecco una ricettina come al solito semplice semplice, ma buona buona.

INGREDIENTI
per la base
250 g di biscotti secchi (io svuoto la dipensa )
150 g di burro fuso
per la crema
10 g di gelatina
50 ml di latte
100 g di ricotta
500 g di mascarpone
200 g di zucchero
succo di un limone
marmellata di ribes nero
(la quantità dipende dai gusti, io ne ho messo un vasetto intero da 250g)

Prima cosa mettiamo i fogli di gelatina a bagno in acqua fredda.
Per la base io metto i biscotti in un sacchetto di plastica, di quelli per il freezer, poi con un mattarello li sbriciolo tutti e aggiungo il burro fuso, ma leggermente raffreddato.
Mettere il composto nello stampo (25 cm) e schiacciare per bene per creare una base molto compatta. Mettere in frigo mentre si prepara la crema.

Mettere in una terrina il mascarpone, la ricotta, lo zucchero e metà succo di limone e amalgamare tutto con lo sbattitore elettrico. Mettere la gelatina nel latte caldo e quando sarà completamente sciolta versare tutto nel composto di formaggi e zucchero, continuando a mescolare con lo sbattitore.

Versare la crema sulla base di biscotti e mettere in frigo per almeno un paio d'ore.
A questo punto aggiungiamo la marmellata diluita con il restrante succo di limone.

venerdì 2 luglio 2010

BOMBONIERE DI ZUCCHERO...realizzazione dei vasetti

Image and video hosting by TinyPic

Ormai ne ho fatti diversi di vasetti di zucchero, ma ogni volta mi piace e mi diverte molto farne di nuovi, ma non solo per decorare, proprio per la realizzazione dei vasetti.

I coperchi sono fatti di pasta di zucchero e come misura ho usato lo stampino dei vasetti.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

I vasetti nascono dall'idea delle uova di Paola Lazzari e si realizzano così:

OCCORRENTE

-1 kg di zucchero super fino (io uso anche quello normale semolato, a volte mi piace vedere i cristalli dello zucchero brillare)

-1 lbume d'uovo

-formine da babà o da budino di alluminio (tenete in considerazione che si righeranno un po' con lo zucchero)
- se volete del colorante in gel

In una ciotola mettere lo zucchero e l'albume e mescolare perfettamente per amalgamare bene l'albume con lo zucchero fino a raggiungere una consistenza tipo sabbia umida, in pratica prendendone un po' in mano deve formarsi una pallina senza che lo zucchero cada.
A questo punto riempire gli stampini, facendo attenzione a schiacciare bene fin dall'inizio in modo che non rimangano buchi nel vasetto, livellare bene la superficie superiore.
Nel frattempo nella lastra del forno mettere un cartone spesso ( un pezzo di scatolone per capirci, ser4virà ad assorbire l'umidità) e sopra un foglio di carta forno.
Rovesciare lo stampino sopra la carta forno, lo zucchero si staccherà completamente e rimarrà il vasetto di zucchero capovolto.
Mettere in forno a 100 ° per 5 minuti, poi tirare fuori e scavare l'interno per creare la parte del vasetto che conterrà i confetti. In questa fase è importantissima la precisione, in modo che i bordi siano esattamente uguali lungo tutta la circonferenza e dentro sia tutto perfettamente liscio.
Ora reinfornare per altri 10 minuti sempre a 100° a fine "cottura" il vasetto sarà solidissimo.
L'interno si può realizare anche prima di infornare senza scavare, semplicemente mettendo zucchero nello stampino fino a metà, poi mettendo un bicchiere più piccolo di diametro o uno stampino piu' piccolo, esattamente al centro e riempendo perfettamente di zucchero i lati, magari schiacciando con un un cucchiaino.
Spero che queste informazioni siano abbastanza chiare per voi che avete voglia di realizzare in casa queste raffinatissime bomboniere.