martedì 20 luglio 2010

18 luglio 2010...RIEVOCAZIONE STORICA DELLA TREBBIATURA

Nelle mie colline, quelle che si affacciano sul mare, l'agricoltura è l'attività che tutti noi che siamo nati e cresciuti qui abbiamo visto e vissuto anche se indirettamente e ci sta dentro, nel cuore.
E anche ora i bambini che crescono su queste colline hanno almeno uno zio o un nonno agricoltore, si vede da come si muovono con disinvoltura nella terra appena arata, mentre mio figlio fa difficoltà e non sa dove mettere i piedi.
Mio padre da qualche giorno preparava i suoi due piccoli trattori degli anni '50 per portare a questa rievocazione e littlenight non faceva altro che chiedere dove li avrebbe portati, così arrivati i fatidici giorni della rievocazione, portarlo a vedere la trebbiatura come era nel secolo scorso, mi sembrava doveroso.

Image and video hosting by TinyPic

Per lui tutto era ...STUPORE E MERAVIGLIA.... dalle ragazze vestite come le donne di una volta che trasportavano i "covi" di grano, ai signori che caricavano il grano sui nastri, con il forcone, come nonno.
Image and video hosting by TinyPic

Questo scorcio di mare io non so quanti dei presenti lo abbiano notato con il mio stesso entusiasmo, in fondo qui siamo abituati a vedere il mare, è il nostro punto di riferimento, ma quando vivi per un po' dove il mare non c'è e l'orizzonte non si vede, sembra uno spettacolo unico.

Image and video hosting by TinyPic

Vedere le mucche con il giogo come quelle della foto di mio nonno da ragazzino....non ci sono parole.

Image and video hosting by TinyPic

E il "paiaro", quelle parole che non sai nemmeno se esistono in italiano, le sai in dialetto e solo così te le vuoi ricordare, io ho un vago ricordo di un piccolo "paiaro" vicino alla casa di mio nonno, questo strano monte di paglia con un bastone in mezzo, credevo di averlo completamente rimosso dalla memoria e, mentre lo stavo ammirando cercando di far affiorare ricordi ormai sepoliti, mi si avvicina un signore sui 70 anni e mi racconta di quando lui da ragazzino lo faceva.

Image and video hosting by TinyPic

Complimenti a chi ha organizzato tutto così semplicemente e così autenticamente.

4 commenti:

  1. Che bello io adoro queste cose! Emozionanti che fanno venire nostalgia!
    belle foto!

    RispondiElimina
  2. GRAZIE, cara Tamy, di cuore delle parole che nel tuo blog dedichi alla campagna e al prezioso lavoro dei contadini.

    Sai quelle parole mi trasmettono una forte emozione e tanta serenità. Mi ricordano la mia meravigliosa infanzia trascorsa tra i filari di vite, nei campi di grano, quando il mio più "prezioso contadino", il mio caro nonno, che ci ha lasciati da appena due settimane, ci faceva salire sul trattore, mio fratello alla guida e io nel carretto....

    GRAZIE per avermi fatto rivivere quei momenti.

    Un forte abbraccio
    Francesca

    P.s. Continua a scrivere, le tue semplici ma al tempo stesso ricche parole arrivano dritte al cuore di chi, come te, sa quanto meraviglioso sia quel mondo....

    RispondiElimina
  3. Paola grazie, detto da te, una foto bella è piu' che un complimento!!

    RispondiElimina