mercoledì 27 maggio 2009

PANINI SEMIDOLCI DI ADRIANO



Sono tornata con una gran voglia, di impastare, li far lievitare e di creare, quindi con in mente solo impasti lievitati esco, compro del lievito di birra fresco e quando torno mi collego al blog di Adriano, una garanzia per ogni tipo di lievitato!
Mi gusto un po' le ultime sue creazioni e mi fermo a leggere la ricetta di questi panini semidolci, la sento subito mia, sì mi si addice e mi metto all'opera.

Ho modificato un po' la ricetta, visto il gran caldo ho pensato di mantenere i tempi di lievitazioni e diminuire il lievito, ma nonostante avessi messo meno lievito i tempi li ho dovuti comunque ridurre; altra modifica che ho apportato è la farina, ho messo metà manitoba e metà 00.

Questa la ricetta di Adriano cone le mie modifiche:

Ingredienti:
1kg farina W250 (in alternativa farina 0 per pizza 12% proteine min. , con buon assorbimento)
io ho messo 1\2 kg di manitoba e 1\2 kg di 00
500gr latte intero fresco
160gr uova intere (ca. 3)
100gr burro io ne ho messi 50
30gr strutto ne ho messi 80
Ho cambiato le quantità di grasso perchè avevo poco burro e poi lo strutto che ho è prodotto in casa da mio padre, quindi lo preferisco.
80gr zucchero
18gr sale
12gr lievito fresco ne ho messi 8, ma ne bastavano anche meno, mantenendo i tempi di lievitazione visti i 33 gradi che avevo in casa
1 cucchiaino malto.
Sciogliamo il lievito ed il malto nel latte intiepidito, amalgamiamo 500gr di farina e lasciamo gonfiare (ca. 90’) passata un'ora pero' il mio impasto era già molto fermentato e ho iniziato ad impastare.
Uniamo una manciata di farina ed avviamo l’impastatrice, con il gancio a bassa velocità.
Quando l’impasto si sarà asciugato, uniamo le uova una alla volta, accompagnate da un po’ di zucchero e qualche cucchiaiata di farina, evitando di smollare la massa.
Con l’ultimo uovo aggiungiamo il sale.
Aumentiamo la velocità a 1,5 ed impastiamo fino ad incordare la massa, poi inseriamo il burro e, una volta reincordato, lo strutto.
Continuiamo ad impastare a velocità sostenuta, fino a che la massa non si presenterà elastica, semilucida e farà il velo.
A mano: facciamo la fontana con la farina, disponendo il sale e lo zucchero all’esterno, al centro mettiamo il preimpasto e le uova ed impastiamo fino ad ottenere una massa elastica. Chiudiamo il burro morbido al centro ed impastiamo battendo di continuo sulla spianatoia. Ripetiamo la stessa operazione con lo strutto ed impastiamo battendo, fino ad ottenere le caratteristiche prima descritte.

Copriamo e poniamo a 26° fino al raddoppio al mio impasto è bastata meno di un'ora per raddoppiare. Rovesciamo sulla spianatoia, sgonfiamo l’impasto appiattendolo con le mani e diamo le pieghe di tipo 1, copriamo a campana.
Dopo 30’ porzioniamo a 15 – 20gr ed avvolgiamo a palla stretto.

Lasciamo lievitare a 28° fino al raddoppio, lucidiamo con albume battuto conpari quantità di latte ed inforniamo a 190° per ca. 12’ (nel mio forno sono bastati 10 minuti e hanno già preso colore)

Sono perfetti, buonissimi come sapore e di una morbidezza e sofficità davvero speciale e poi con un kg di farina ne sono venuti davvero tanti che li ho congelati in sacchetti e così li ho sempre pronti.



12 commenti:

  1. ma sono perfetti!!! sicura che non li hai presi dal panettiere??
    complimenti davvero, sei bravissima!

    RispondiElimina
  2. wow perfetti e che belli , cosi soffici!

    RispondiElimina
  3. Sei stata bravissima, nonostante il caldo io non riesco mai a rinunciare a pane e focaccia

    RispondiElimina
  4. son a dir poco perfetti!!! copio la ricetta e li provo appena possibile! baci

    RispondiElimina
  5. Brava, ti sono venuti graziosissimi: fanno venire voglia di tagliarli a metà e spalmarli di burro e marmellata di frutti rossi!

    RispondiElimina
  6. Veramente PERFETTI!!!!Bravissima!!

    RispondiElimina
  7. Ciao! sembrano davvero sofficissimi e dolcissimi! bravissima!
    bacioni

    RispondiElimina
  8. sono davvero perfetti...e immagino buoni! bentornata!

    RispondiElimina
  9. Ti sono venuti una meraviglia, complimenti!

    RispondiElimina
  10. Ma il paniettiere vine da te a comprarli i panini...? Altro che! So perfetti meglio di quelli che si comprano!
    Mi prendo la ricetta!

    RispondiElimina
  11. sono una meraviglia! le ricette di Adriano sono veramente infallibili! brava!

    RispondiElimina
  12. Mi sembrano venuti davvero bene, complimenti!

    RispondiElimina